Organizzare un matrimonio in casa: permessi vari

 

Vicini di casa e permessi vari


Si sa che l’Italia è il paese dei campanelli e che quel che organizza il vicino di casa è sempre esagerato, esoso, convulso.

 

Per mettere d’accordo un po’ tutti e non ritrovarsi con i vicini dalle facce ingrugnate che bussano alla porta inferociti sollecitando il silenzio perché  “qui c’è gente che vuole dormire” sarà opportuno informare chi abita attorno a voi di ciò che avete in mente. Offrite loro qualche confetto o una piccola bomboniera e anche il più burbero dei dirimpettai risulterà addolcito.

 

Se invece siete proprio ai ferri corti informatevi presso il vostro Comune di residenza circa le norme per l’organizzazione di feste private. E’ possibile infatti che esistano restrizioni particolari, in termini di orario e di decibel, che potrebbero creare non pochi problemi. Sarà opportuno in questo caso richiedere tutti i permessi per non ritrovarsi a dover sborsare in multe salatissime gli euro risparmiati con l’organizzazione casalinga del ricevimento.

 

Se vicino a voi esistono problemi di parcheggio o i posti sono di difficile reperimento ricordate che è sempre possibile richiedere al comando dei vigili un permesso speciale per occupazione del suolo pubblico. Al modico prezzo di una piccola tassa e del noleggio di due cartelli stradali per la segnalazione del divieto, potrete avere a disposizioni alcuni preziosissimi metri di fondo stradale.


Organizza il tuo matrimonio

Ristoranti, ville, abiti da sposa, fotografi...
Cosa: 
Dove: 
SEGUICI SU...