Matrimonio solidale: 6 idee da non perdere

Il matrimonio può essere l’occasione per fare una buona azione verso chi è meno fortunato di noi. Ecco alcune proposte.

Foto: bomboniera solidale by Ponte Solidale Cooperativa - Perugia

 

Tutto è cominciato con le liste nozze benefiche: invece dei regali, gli sposi sceglievano un progetto o una campagna di solidarietà da far “sponsorizzare” ad amici e parenti. Oggi la tendenza si è ampliata ad ogni aspetto dell’ organizzazione di un matrimonio: dall’abito da sposa fino al buffet, passando per fiori, foto, video e perfino… wedding dog sitter etici!

Palcoscenico privilegiato di questo trend è la fiera Matrimoni Solidali, che da 4 anni va in scena a Desio (MB) radunando un network di proposte sostenibili per rendere le proprie nozze un evento indimenticabile non solo per se stessi ma anche per gli altri.

Difficile scegliere tra le tante iniziative sociali, ambientali e culturali pensate per futuri sposi dall’animo etico: la novità del 2015 è stata la partnership con l'Associazione Libera, che con il logo "Sposa la legalità" ha presentato progetti di elevata sostenibilità per le nozze. Ecco 6 altre proposte ispirate a questo tema.

 

Foto: partecipazione dell'Associazione Libera - Roma

 

1. L’abito da sposa aiuta le detenute.
All’insegna del recupero femminile, la Cooperativa Sociale Alice lavora in ambito sartoriale con l’obiettivo di sostenere l’inserimento lavorativo di donne detenute, in misura alternativa o comunque persone svantaggiate. Gli abiti da sposa sono realizzati nei laboratori del carcere di San Vittore e di Bollate, e disegnati dalla stilista Rosita Onofri che segue anche la collezione di abbigliamento Sartoria San Vittore. Oltre agli abiti, la cooperativa realizza stole e accessori tessili, bomboniere in tessuto, cuscinetti porta anelli in tessitura artigianale.

2. I clown del sorriso intrattengono i bimbi.
Anche l’intrattenimento dei piccoli ospiti può essere a fin di bene: l’Associazione Veronica Sacchi Onlus porta direttamente al ricevimento nuziale il sorriso dei suoi volontari, che ogni giorno attraverso la clown terapia assistono i bambini ricoverati in ospedale.

3. Le fedi “diverse” sono pezzi unici.
Realizzate a mano, con materiali preziosi, ispirate alle forme della natura: sono le proposte dell’atelier Uroburo di Milano, oreficeria artistica per il reinserimento sociale di persone diversamente abili, che propone anche anelli di fidanzamento e gioielli realizzati con diamanti etici.

4. La luna di miele responsabile è chic.
Ad organizzarla ci pensano agenzie specializzate come Viaggi Responsabili, tour operator affiliato all’Associazione Italiana Turismo Responsabile e alla European Alliance of Responsible Tourism and Hospitality, che propone anche cofanetti regalo per i testimoni.

5. Il cibo avanzato non si spreca più.
Ai matrimoni, purtroppo, ne avanza tanto, e di altissima qualità. Equevento Onlus si occupa di ritirarlo e distribuirlo a mense caritatevoli e comunità di assistenza ai poveri: un piccolo grande gesto per dare una mano ai più bisognosi e all’ambiente.

6. Al posto dell’auto, risciò e pedicab benefici.
È la proposta di Urban Bike Courier, servizio attivato dalla cooperativa Sociale360 in Lombardia, Piemonte, Veneto e Svizzera, che offre così una possibilità di lavoro a chi ha perso il proprio a causa di fallimento o chiusura dell’azienda, messa in mobilità, licenziamento per malattia. Un’alternativa elegante, divertente, ecologica e sociale (ma anche personalizzabile!) alla “solita” auto d’epoca o di grossa cilindrata.

 

Commenta questa pagina e condividila con i tuoi amici!