Ricevimento Bio: i consigli dell’esperto per organizzare una vera festa di nozze green

La richiesta di matrimoni ecofriendly tende a crescere, così abbiamo chiesto ad un esperto del settore alcuni consigli per organizzare una vera festa di nozze green.

 



Foto: Selvanova - Caserta

Sono sempre di più gli italiani che scelgono la via del biologico e del cruelty free, sia per ragioni etiche, che salutistiche.

Questo cambio di stile di vita è stato evidenziato ultimamente anche da alcune ricerche statistiche: secondo il rapporto Eurispes 2011, ad esempio, sono circa 5 milioni i vegetariani e vegani in Italia, quasi il 7% della popolazione totale.

Se poi osserviamo il target specifico 18-24 anni la percentuale sale addirittura al 13,5%. Si tratta di un dato in costante ascesa e le previsioni parlano di 30 milioni di vegetariani italiani entro il 2050.

 

Di fronte a questi numeri è prevedibile che anche la richiesta di matrimoni ecofriendly e cruelty free crescerà nei prossimi anni.

Secondo uno studio della Camera di Commercio di Milano del 2011 sul settore nozze, l’aumento del fatturato “green” è stato del 2% annuo, con un incremento dei profitti soprattutto per location e ristoranti.

 

Come fare dunque ad organizzare un ricevimento bio?

Noi ci siamo rivolti ad un’azienda attiva già da 15 anni, ben prima dunque che il fenomeno bio diventasse una moda, e la cui mission è lavorare e produrre in armonia con la natura.

Si tratta dell’azienda biologica certificata, vitivinicola ed olivicola, Selvanova e qualche dritta ce l’ha data Antonio Buono...