Galateo delle nozze: 4 regole per invitati e sposi

Per evitare gaffe e sapere come comportarsi, prima e durante, il giorno delle nozze, ecco alcune regole, al passo con i tempi, per invitati e sposi.


Galateo e nuovi trend si mescolano ed ecco le nuove regole per gli invitati al matrimonio ma anche per gli sposi. Da leggere attentamente e seguire scrupolosamente per non mandare in crisi la faticosissima organizzazione delle nozze. Gli sposi ve ne saranno eternamente grati. E gli invitati si ricorderanno della bella festa.

Dalla parte degli invitati
1- Rispondete per tempo all’invito con una telefonata. Se non siete intime amiche questo è il momento di chiedere informazioni sul tipo di cerimonia per sapervi regolare nella scelta dell’abito. Se avete figli chiedete anche se potranno accompagnarvi. Ma evitate gaffe: se sulla busta dell’invito l’indirizzo è Paola e Alfredo Rossi e non Famiglia Rossi è chiaro che l’invito è rivolto solo a voi adulti.
2 - Quanto al regalo informatevi sull’eventuale lista nozze. Se gli sposi l’hanno fatta (che si tratti di oggetti per la casa, di un viaggio o di un’auto) è poco educato decidere di aggirarla e fare un regalo per conto proprio perché non vi piace il tema scelto.
3 - E ora l’abito. La regola vuole che l’invitata non sia in total white né in total black: di bianco deve essere vestita solo la sposa e il nero è troppo lugubre. Ma c’è una nuova tendenza modaiola che ammette per l’invito a nozze il black and white, insomma un vestito solo bianco no, ma bianco e nero sì.
Quanto al solo nero, è da tempo ammesso nei matrimoni che si protraggono con ricevimento serale, ma ultimamente lo si vede sempre più spesso anche di pomeriggio. Questione di gusto, non sempre buono.
Il bon ton che impone abiti adeguati all’occasione resta tale e quale: no alle scollature eccessive, alle minigonne esagerate, al look eccentrico.
L’abito lungo non si usa, a meno che la cerimonia e il ricevimento serale siano particolarmente eleganti. Un abito da cocktail sarà perfetto nei toni pastello o fantasia. No al rosso, colore troppo segnaletico. Ricordate che in chiesa è bene coprire le spalle con una stola.
Sì al cappello, ma non esagerato, in ogni caso ricordate che dovetete tenerlo in testa fino alla fine del ricevimento!
Quanto alle calze, la discussione è sempre aperta: c’è chi, rispettando il galateo a costo di soffrire il caldo, non uscirebbe mai senza, e c’è chi ne fa volentieri a meno. Perfino la sposa d’estate spesso sceglie di indossare i sandali senza calze. Come dar torto: un sandalo o una peep toe con le calze sono davvero inguardabili, al contrario, una décolleté elegante senza calze non si indossa. Mai.
4 - No categorico al cellulare: anche se vi annoiate le telefonate non sono permesse.

Dalla parte degli sposi
1 - Anche se la lista degli invitati è stata ristretta all’osso sarebbe una gaffe non invitare chi vi ha invitati al proprio matrimonio.
2 - All’uscita della chiesa comincia il tour de force di baci, saluti e ringraziamenti: cercate di non dimenticare la vecchia zia o il cugino che non avete mai conosciuto. Durante il ricevimento passate tra i tavoli e scambiate due parole con tutti. Quando gli ospiti cominciano ad andarsene altri baci, saluti e ringraziamenti: cercate di non dimenticare le bomboniere che la sposa dovrà distribuire.
3 - Nel caso in cui gli sposi ritardino il loro arrivo al luogo del ricevimento, perché impegnati nel servizio fotografico, la mamma della sposa riceverà gli ospiti e farà le veci della  padrona di casa.
4 - Prima del matrimonio mettetevi d’accordo con amici e parenti più stretti per evitare coccarde, clacson, tagli di cravatte, e incitazioni varie alla bagarre tipo “Bacio, bacio…”. La nozze goliardiche sono decisamente out.

Ed ora... partecipa al nostro sondaggio: "Il bon ton dell'invitata secondo voi (spose)"


Organizza il tuo matrimonio

Ristoranti, ville, abiti da sposa, fotografi...
Cosa: 
Dove: 
SEGUICI SU...