Viaggio nel bon ton del matrimonio: il fidanzamento ufficiale

Galateo, bon ton, tradizioni, consuetudini e credenze, White Sposa ed Emanuela Caglio - wedding event planner - vi propongono un viaggio nelle regole da rispettare per un perfetto giorno del sì. Il primo argomento è “Il fidanzamento ufficiale”.

Per molti, o quasi per tutti, spesso il matrimonio è un mix tra ansia ed euforia. Dalla gioia per il grande passo al quale ci si sta preparando a compiere si passa alla terribile paura di non poter fare ed organizzare tutto per tempo. Noi siamo pronti a darvi consigli e suggerimenti, affinché possiate realizzare il vostro “Giorno Perfetto”.

Il Galateo
Prima di entrare nello specifico del galateo del matrimonio, cerchiamo di capire cosa sia realmente il galateo. Tutti direbbero che il galateo è un insieme di regole sulle buone maniere ma è molto di più, è un insieme di sfumature che ci rende più amabili, che ci fa ricordare. E’ lo strumento che ci permette di valorizzare noi stessi, che ci rende appropriati in ogni occasione.

Se quindi il galateo è il segreto del successo, sapere le sue regole in tema di matrimonio, garantirà un successo assicurato a tutte quelle spose che ne faranno buon uso.

Sposarsi oggi è una libera scelta, ma affinché il giorno più bello della vostra vita non si trasformi in un primato di continui errori e gaffes, è necessario crearsi un piccolo vademecum sul galateo e fare poi qualche prova generale.

Ecco allora dei suggerimenti affrontando passo passo, tutti i vari stadi di preparazione di un matrimonio di successo.

Il Fidanzamento Ufficiale
Anticamente, anche perché oggi per le giovani coppie, questo è preistoria, il percorso verso il matrimonio si apriva con l’annuncio di fidanzamento, che per tradizione veniva fatto nel corso di un ricevimento organizzato dalla famiglia della sposa per il quale, gli inviti erano fatti dalla madre e l’annuncio vero e proprio dal padre.

 

 

Questa era l’occasione durante la quale il promesso sposo regalava l’anello alla futura sposa e lei contraccambiava con un altro di notevole importanza. Testi di galateo dicono che il regalo della lei al suo lui potevano essere dei gemelli da camicia in oro, che lo sposo avrebbe poi indossato il giorno del matrimonio, oppure un orologio da polso di grande pregio e marca.

Oggi siamo volti ad una semplicità e snellezza nell’affrontare questo passaggio. Non si celebra più il fidanzamento ufficiale dei propri figli con una festa solenne. Eccezion fatta per alcuni stati esteri quali i paesi anglosassoni e asiatici, dove questa tradizione è ancora fondamentale.

Oggi, in Italia, infatti le famiglie sono quasi sempre a conoscenza delle frequentazioni, delle intenzioni e dei sentimenti dei propri figli e non occorrono quindi discorsi formali ed ufficiali per annunciare la promessa di matrimonio.

Una volta stabilite le nozze nel seno familiare, è necessario che le famiglie si conoscano, il Galateo del matrimonio vuole che si celebri l’avvenimento con un pranzo o una cena intima, al quale al massimo invitare qualche altro parente o amico strettissimo.

Sarà questa l’occasione nella quale gli sposi, si scambieranno i loro pegni di fidanzamento e si discuterà dell’ organizzazione delle nozze stesse.

 

 

Se volete avere consigli o avete dubbi da risolvere scrivete a emanuela@whitemagazine.it