Nozze preziose: quali gioielli indossare?

Una guida alle tipologie di gioielli per la sposa, come abbinarli al meglio e cosa invece bisogna evitare.

Wedding planner e wedding designer ormai concordano: la scelta dei gioielli, per la sposa ma anche per lo sposo, è determinante per certificare un matrimonio di classe e prezioso.

I dettagli devono colpire senza una pacchiana ostentazione, quindi occorre concentrarsi su pezzi unici e originali che possano essere ricordati.

 

Foto: stylemepretty e theknot


La parure tre pezzi, per quanto preziosa o di famiglia, non è insomma la scelta migliore. Se proprio non riuscite a fare a meno del coordinato, meglio scegliere orecchini e bracciale piuttosto che orecchini e collana, che risultano visivamente troppo vicini.

 

Foto: orecchini e bracciale Rebecca

 

I diamanti, piccoli e discreti, in genere sono la soluzione più sobria e raffinata per creare piccoli ma preziosi punti luce. L’alternativa chic sono le perle: semplici o leggermente pendenti stanno bene con qualsiasi abito, mentre il classico girocollo è indicato solo se il corpetto è semplice e poco decorato.

Foto: etsy

Gioielli più importanti, come il collare a tre o più fili, la treccia o la collana graduata, sono riservati ai matrimoni di rango.

Diverso, invece, il discorso del vintage: i gioielli dal gusto retrò sono perfetti per dare un tocco romantico e originale ad un abito moderno dalle linee rigorose.

 

Foto: stylemepretty