Stili, idee e modelli per l’anello in platino

Hai deciso per un anello in platino? Ecco le scelte a cui ti troverai di fronte quando andrai dal gioielliere per sceglierlo.


 

Scegliere il platino per la tua fede nuziale o per il tuo anello di fidanzamento vuol dire sottolineare la relazione più importante della tua vita. È importante quindi che tu ti prenda tutto il tempo necessario per scegliere il tuo anello in platino, prendendo in considerazione tre criteri: lo stile dell’anello, la gemma e il tipo di incastonatura che la tratterrà.

 


1 – Lo stile

Prima di tutto, pensate quanto deve essere largo il gambo. Le larghezze più comuni vanno dai 2 ai 6 millimetri, ma potete scegliere anche un gambo più largo, che ovviamente potrà essere decorato più facilmente con incisioni o design particolari.

 


Potete poi pensare al tipo di sezione: volete una fede classica, con sezione tonda, o una più moderna, a sezione piatta? Ricordate che per entrambe le opzioni potrete richiedere l’opzione “comfort fit”, in cui le curve dell’anello calzano il dito riducendo lo sfregamento e l’irritazione.

 


Anche la rifinitura è una scelta importante che incide molto sull’aspetto del vostro anello. Le più comuni sono la classica finitura lucida, la sabbiatura, che dona all’anello un aspetto levigato simile a un effetto tessuto, e la finitura satinata, simile alla sabbiatura, ma con una levigatura molto più fine.

 

 


Il platino è un metallo molto resistente, dà quindi una grande possibilità di incisione, sia all’interno che all’esterno dell’anello. Quindi non preoccupatevi per il messaggio d’amore che molto probabilmente vorrete incidere sulla vostra fede: il platino lo conserverà per sempre.

 

 

2 – La gemma

Un diamante è la pietra preziosa per eccellenza e la scelta più comune per gli anelli di fidanzamento e le fedi, e il platino è il metallo perfetto, grazie alla sua luminosità e resistenza, per esaltarne la bellezza e donare sicurezza nell’incastonatura.


In natura esiste comunque una grande varietà di pietre preziose, e alcuni dei più moderni modelli di gioielleria in platino montano anche gemme colorate.


Qualunque sia la pietra che preferite, dovrete valutare diversi fattori nella scelta: il taglio, il colore, la purezza e la caratura.


Le forme o tagli delle pietre preziose sono molte, ma le più comuni sono quelle che ne esaltano maggiormente la brillantezza e la luminosità, come il taglio brillante rotondo, a goccia o il cosiddetto taglio “princess”, quadrato, molto utilizzato per gli anelli di fidanzamento.

 

 


Il colore della pietra è determinante nella definizione del suo valore e del costo. Un diamante, ad esempio, aumenta di valore proporzionalmente al grado di trasparenza che lo caratterizza.


La purezza di una pietra preziosa si riferisce alle dimensioni e alla visibilità di piccole impurità presenti all’interno della stessa. Una gemma con poche inclusioni e poco visibili avrà quindi un valore maggiore di una meno limpida.


La caratura (o peso) di una pietra si misura in carati metrici (1 ct. = 0,2 grammi) e influisce molto sul valore e sul costo di una pietra, ma non esclusivamente. Una pietra più piccola ma più pura, per esempio, può costare molto più di una di caratura maggiore.

3 – L’incastonatura

Un’incastonatura in platino è il modo più sicuro per trattenere una pietra, poiché la durezza e la resistenza del platino assicurano la massima garanzia di tenuta, anche contro lo stress dell’uso quotidiano.


Gli stili di incastonatura sono molti e dipendono dalla forma sia della pietra che dell’anello, ognuno con le sue caratteristiche.


Per le pietre più grandi, per esempio, vengono scelte in genere la classica incastonatura a griffe, che dona molta brillantezza alla pietra che resta visibile da ogni lato, o quella a castone, in cui la pietra è incorniciata nel platino, con la garanzia di massima sicurezza.


Le pietre più piccole invece, usate per dare a un gioiello significati particolari o un’aggiunta di luminosità, vengono spesso incastonate in un pavé, una superficie scintillante in cui le pietre sono trattenute in sedi molto vicine tra loro, oppure inserite in un binario di metallo, da cui sono visibili ma non sporgenti e creano una sottile striscia luminosa.

 

 

 

 

 

 


Organizza il tuo matrimonio

Ristoranti, ville, abiti da sposa, fotografi...
Cosa: 
Dove: 
SEGUICI SU...