Matrimonio all'aperto. En plain air: per un sì all’aria aperta

Per un matrimonio in perfetto stile americano ed un po’ fuori dagli schemi vi presentiamo il matrimonio all’aria aperta. Leggete i nostri consigli affinché possiate anche voi sposarvi con una  benedizione davvero speciale: quella del cielo!

 

 

Foto: Cerimonia civile nel bosco - Convento dell'Annunciata

Li abbiamo visti e rivisti nei film ma pochissimi di noi hanno avuto la fortuna di partecipare ad uno di questi. Si tratta dei matrimoni en plain air, quelli celebrati sotto lo sguardo benevolo di un testimone d’eccezione: il cielo.

Un rito che spopola nei paesi anglosassoni ma che qua in Italia è ancora poco diffuso.

Complice di questa rarità è, per le unioni cattoliche, l’impossibilità di poter benedire gli sposi al di fuori di luoghi già adibiti alla celebrazione della messa.

 

Anche quando si tratta di riti civili, del resto, occorre che lo spazio scelto sia riconosciuto dal Comune come luogo deputato alla cerimonia dove possono essere portati i registri per le firme di sposi, testimoni e Sindaco.

E’ il caso, ad esempio, di Vigna la Corte, un fantastico giardino del Comune di San Felice Circeo (Lt) affacciato sul mare.

 

Nella foto, un matrimonio celebrato presso Vigna la Corte a San Felice Circeo.

 

Qui, chi desidera sposarsi all'ombra del famoso promontorio, potrà godere di una vista mozzafiato sul litorale ed approfittare del fantastico spazio all’aperto anche per allestire un buffet per gli invitati.

Anche il Convento dell’Annunciata, a circa mezz’ora d’auto da Brescia e Verona, è stato proclamato luogo in cui si possono celebrare riti civili.

 

Nelle foto, due allestimenti en plain air realizzati presso il Convento dell’Annunciata a Medole (Mantova).

 


Inoltre, questa location ha il grande vantaggio di poter disporre di spazi interni ed esterni ricchi di fascino in cui proseguire i festeggiamenti.

 

 

Purtroppo, però, non è possibile portare i registri in qualsiasi luogo di nostro gradimento... L’unico modo per celebrare il matrimonio nel luogo dei nostri sogni è recarsi in comune con i soli testimoni per le firme per poi dar vita ad un matrimonio figurativo con tutti gli invitati.

Dato che si tratta di una finzione senza alcun valore legale, gli sposi potranno chiedere a chiunque di celebrare questa seconda cerimonia; anche all’amico comune che li ha fatti conoscere!