15 domande da fare al fotografo per capire se è quello giusto

La scelta del fotografo è fondamentale per conservare i ricordi. Le domande da fare per capire se è quello giusto!

Ricordate il vecchio slogan “una foto non scattata è un ricordo che non c’è”? Nel caso di un matrimonio, vale due volte: ecco perché è importante scegliere il fotografo giusto per catturare ogni attimo speciale di quel giorno, e valorizzarlo al meglio per tutti gli anni a venire. Noi vi diamo una mano consigliandovi quali domande porre nella delicata fase della selezione.


1. Qual è il tuo stile fotografico?

Quello più richiesto è il reportage, meno statico e “posato” del servizio fotografico matrimoniale classico, con scatti non posati che possono essere intervallati da alcune pose artistiche. Ma è il fotografo che deve rispondere al vostro stile, non viceversa

2. Lavori da solo o con un secondo fotografo?

La sua presenza può essere utile per documentare il matrimonio in modo ancora più completo e spontaneo, catturando punti di vista diversi nello stesso momento.

3. Esegui anche video?
Il fotografo non può fare tutto contemporaneamente, ma potrebbe lavorare in equipe con un operatore esperto.

4. Quanto tempo rimarrai al matrimonio?

È importante capire se il fotografo sarà presente anche a casa, per ritrarre la preparazione degli sposi. Se avete bisogno che si fermi per più di 12 ore, specificatelo subito.

5. Sei disponibile per le trasferte?

In genere, il tariffario proposto dal fotografo prevede una fascia chilometrica di spostamento oltre la quale è previsto un extra per il trasporto e l’eventuale pernottamento.

6. Quando devo prenotare il servizio?

I professionisti chiedono di solito un abbondante preavviso (almeno 8 mesi) soprattutto per i matrimoni di sabato. Ma si può arrivare a liste d’attesa di un anno e oltre: informatevi appena possibile!

7. Che tipo di album offri?

Può essere un fotolibro oppure un album classico, in diversi formati e con diversi tipi di carta, copertine e rilegature: chiedete di consultare il catalogo online o di persona.

8. L'album è compreso nel prezzo?

Altra informazione importante: si tratta di una voce di costo da non sottovalutare.

9. Quante foto conterrà l'album?

È sempre meglio conoscere il numero di fotografie che verranno inserite nell'album e se saranno in multiformato (più moderno) o in un'unica dimensione.

10. Chi sceglierà le foto da inserire nell'album?
Di solito si parte da una selezione proposta dal fotografo, o direttamente da una impaginazione digitale: è importante avere la possibilità di modificare qualche immagine, visionando tutti i provini in anteprima.

11. Quanto tempo occorre per ricevere il lavoro?
Per avere l’album finito ci vogliono di solito almeno 2-3 mesi, ma possono essere anche di più.

12. Si possono avere degli album in versione ridotta per i genitori?
Ecco un’altra domanda da non dimenticare per fare a mamma e papà un regalo gradito.

13. Si possono avere tutte le foto in alta risoluzione su supporto digitale?
Molti fotografi lo fanno, ma non tutti: alcuni consegnano solo la versione in bassa risoluzione, quindi per avere delle ristampe è indispensabile rivolgersi a loro.

14. Si possono fare ritoccare le foto?

Non tutti i fotografi eseguono lavori di ritocco e postproduzione, sia per motivi di tempo che per etica lavorativa. Se avete questa esigenza, chiedetelo subito.

15. Si può avere un preventivo scritto con il dettaglio delle voci di costo?
Se la risposta è no, meglio lasciare perdere!

Commenta questa pagina e condividila con i tuoi amici!