Fotografo per matrimonio: come scegliere il migliore

I consigli della professionista Barbara Zanon per scegliere senza rimpianti il fotografo per immortalare il giorno delle nozze.

Foto: Barbara Zanon - Venezia

La scelta del fotografo per il matrimonio è uno dei passaggi cruciali nell’organizzazione del matrimonio: sia perché si tratta di una spesa importante, sia perché, come ci ha spiegato Barbara Zanon, una fotografa professionista specializzata proprio in servizi fotografici per matrimoni, la scelta del fotografo coincide con la definizione dello stile dei l futuri ricordi, quindi è fondamentale scegliere con attenzione, così da trovare la persona che più si avvicina al proprio modo di sentire e vedere il mondo.

Molti i consigli e i chiarimenti che ci ha fornito Barbara in questa intervista

 

Qual è il primo passo da compiere nella scelta del fotografo?

E’ sempre preferibile incontrare il fotografo per vedere dal vivo le sue foto e i prodotti accessori che offre (album, stampe ecc.), ma se non fosse possibile, il consiglio è almeno quello di osservare bene i lavori precedenti dal suo sito internet per capire lo stile delle foto.

 

Una volta appurato che i lavori precedenti del fotografo sono di nostro gradimento, quali sono gli altri aspetti da prendere in considerazione?

Come prima cosa bisogna assicurarsi che sia lui a venire il giorno del matrimonio e non un altro fotografo.  Poi il consiglio è di stipulare un contratto in cui siano definiti tutti gli aspetti del matrimonio e nel quale entrambe le parti siano tutelate (nel caso che siano gli sposi a rinunciare o sia il fotografo a doverlo fare per cause di forza maggiore).

Detto questo, un aspetto molto importante da tenere in considerazione è il feeling che si ha con il professionista, dato che accompagnerà la coppia per tutto il giorno: sarà presente anche in momenti di grande intimità e raccoglimento e quindi è fondamentale scegliere un/una professionista con cui ci si sente a proprio agio.

 

Cosa deve essere scritto, quindi, nel Contratto?

Le cose che proprio non possono mancare sul contratto sono:

- la tipologia del servizio,
- chi verrà a fare le foto quel giorno (nome del fotografo, eventuali collaboratori o assistenti),
- i termini entro cui le foto verranno consegnate e su che supporto,
- cosa è incluso o meno nel servizio (solo dvd, album, stampe),
- privacy e possibilità di pubblicare o meno le foto in rete,
- penali in caso siano gli sposi o il fotografo a disdire il servizio,
- cosa accade in caso di furto smarrimento o danneggiamento delle immagini
- le modalità di pagamento.

Commenta questa pagina e condividila con i tuoi amici!