Il reportage e il fotogiornalismo di matrimonio

 

 


Foto di Gianfranco Catullo

 

 

 

Eccoci finalmente a parlare del reportage di matrimonio. In particolare, mi riferirò al fotogiornalismo di matrimonio. Si tratta di una evoluzione del reportage, al quale aggiunge un approccio più sofisticato e spunti artistici maggiormente evocativi e spettacolari.

 

Questo genere fotografico è scarsamente propenso a ritrarre soggetti statici e che non fanno nulla. Vuole infatti descrivere una situazione, nel nostro caso il matrimonio, attraverso una serie di immagini che lo caratterizzano fortemente, o esplicitano un lato del carattere degli sposi e degli invitati. Qualche foto esagerata o fuori dagli schemi, se utile a rafforzare il messaggio che vogliamo comunicare, è sicuramente concessa.

 

 


Foto di Gianfranco Catullo

 

E non basta dire soltanto "fotografia non in posa" per essere fotogiornalisti di matrimonio perchè bisogna prima di tutto avere bene in mente che tipo di immagine si vuole realizzare per comunicare qualcosa e successivamente impaginarla (e a volte corredarla di musiche e testo) in maniera adeguata.

 

 

 

Foto di Gianfranco Catullo

 

Bisogna cioè sempre pensare di dover raccontare una storia attraverso un numero limitato di immagini pubblicate sulle pagine di un giornale o (nel nostro caso) di un libro fotografico che sarà letto da chiunque.

Commenta questa pagina e condividila con i tuoi amici!