Ansia prematrimoniale: 3 soluzioni per vincere lo stress da matrimonio

Ansia prematrimoniale? Tensione costante, disturbi del sonno, irritabilità e crisi di pianto. Se a poche settimane dal matrimonio vi identificate con questi sintomi, non ci sono dubbi: state vivendo quella che negli Stati Uniti, non senza un pizzico di ironia, hanno ribattezzato “sindrome di Bridezilla”. Ovvero, quando la sposa diventa Godzilla a causa dello stress da matrimonio.

Squame a parte, il paragone è calzante: proprio come il mostro fantascientifico, anche voi vi ritrovate quasi ogni giorno in preda a furiose crisi di rabbia, pronte ad abbattere il malcapitato di turno – sposo, fornitore o amico che sia – e a schiantarlo metaforicamente giù da un grattacielo. Certamente chi vi sta vicino è pronto a mettere in gioco una dose extra di pazienza… ma siete sicure che non state un po’ esagerando? Ecco tre exit-strategies di sicurezza da mettere in atto prima che sia troppo tardi e l'ansia prematrimoniale prenda il sopravvento!

1. Fate tabula rasa. Avete presente le diete urto di depurazione totale trovate sui giornali, che ogni volta – ammettetelo! – avete ritagliato e scrupolosamente testato per “perdere subito una taglia”? Adesso, la vostra psiche ne ha disperatamente bisogno una. Al posto di zuccheri e carboidrati, imponetevi l’astensione totale da cellulari, pc, tablet, agende, calendari e qualsiasi altra cosa vi ricordi il matrimonio imminente. Per almeno 48 ore, giusto un weekend. Paura di non resistere alla tentazione di dare una sbirciatina al planning? Fate armi e bagagli (pochi) e partite per una meta silenziosa e rilassante con un’amica fidata. Ci rivediamo lunedì!

Foto:designdadepressao.wordpress

2. Ricominciate… dal sei. Una volta recuperata almeno in minima parte la vostra lucidità, riprendete in mano la vostra “To do list” e riprogrammatela facendo in modo di avere ogni settimana un giorno libero da impegni: sarà la vostra preziosissima valvola di sfogo dall'ansia prematrimoniale. Manca solo una settimana al grande giorno? Preparate una tabella con le tappe del rush finale, poi scegliete tre voci e imponetevi di delegarle a qualcun altro: vi sentirete immediatamente più libere e leggere.

3. Diventate personal trainer di voi stesse! Esattamente come un atleta che si prepara ad affrontare una maratona o una gara importante, anche voi non dovreste pensare di arrivare al giorno del sì senza una preparazione adeguata. Per prima cosa curate lo spirito, eseguendo ogni giorno piccoli e semplici esercizi di rilassamento e respirazione profonda.

Quindi, impostate un’alimentazione mirata a fare il pieno di energia e vitalità: vietato saltare i pasti, suddividete la dieta giornaliera in 5-6 frazioni (colazione, pranzo, cena e due spuntini) con alimenti ricchi di vitamine (frutta e verdura fresca), potassio e magnesio (cereali integrali, frutta secca, molluschi), proteine nobili (carne, pesce, uova). Ne guadagnerete anche in linea e bellezza… e addio Bridezilla!