Matrimonio estivo o invernale?

E’ la prima domanda a cui rispondere una volta deciso di sposarvi. La scelta tra estate e inverno non è così scontata, vediamo insieme pro e contro di entrambe le stagioni.

Foto: Vanity Wedding - Cento (FE)

Agli inizi dell’avventura da future spose, può capitare di trovarsi con il calendario in mano e un dubbio che arrovella il cervello: meglio sposarsi d’estate o d’inverno? A meno che non abbiate contro di voi dei fattori vincolanti (ferie lavorative, scadenze con la nuova casa ecc.), entrambe le scelte presentano alcuni vantaggi. Vediamoli insieme.

Nel matrimonio estivo, la stagione è di per sé il vantaggio principale: temperatura gradevole (anche di sera), lunghe ore di luce, tramonti scenografici e natura al massimo dello splendore offrono una cornice ideale per qualunque tipo di cerimonia. Se si desidera una festa in notturna, poi, il matrimonio estivo è praticamente una scelta obbligata.

Sposarsi d’estate è vantaggioso anche per l’aspetto fisico: le cellule dell’epidermide si rinnovano più rapidamente regalando un incarnato luminoso, i capelli si liberano dello smog e del grigiore invernale, la luce più forte regala dinamismo, voglia di fare sport e un’alternativa più sana (e gratuita!) alle lampade e agli autoabbronzanti.

 

Foto: Fotostudio Pincelli - Sassuolo (MO)

 

Va da sé che l’abito da sposa estivo consente di lasciare scoperto qualche centimetro di pelle in più: se il vostro sogno è un modello a scollatura totale, con spalline sottili o all’americana, indossarlo sotto la neve potrebbe non essere una buona idea.