Luna di miele a Londra: il resoconto di due novelli sposi

Valentina e Antonio fidanzati da 6 anni hanno coronato il loro sogno d'amore e finalmente sono volati per la loro luna di miele in Inghilterra. Eccovi il loro racconto ricco di utilissime informazioni su questo fantastico viaggio di nozze che vi farà scoprire come risparmiare sul volo, quali i luoghi da non perdere, le tipicità culinarie ma non solo...

 

Antonio, consulente in un'azienda tessile del Nord Italia, conosce ad una festa Valentina, all'epoca studentessa di ingegneria gestionale, oggi addetta alle vendite in una azienda alimentare e dopo sei anni di baci e promesse il fatidico “sì”. Quindi luna di miele in Inghilterra e la speranza di numerosissimi altri viaggi ancora assieme.

 

I preparativi per la partenza

 

Dopo una settimana dal lieto evento, sposi dopo 6 anni di fidanzamento, io e Antonio eravamo finalmente pronti sulla scaletta dell'imbarco. Esattamente sette giorni dopo il “sì” all'altare, giornata infinitamente bellissima e stancante, eravamo al check-in, in direzione di Londra. Almeno questo era un volo “a basso costo”: sono tanti i voli low cost per Londra su volo24.it e approfittammo di uno veramente conveniente.

 

Nonostante i regali di amici e parenti: ristorante, bomboniere, addobbi, ecc., avevano provveduto ad una bella picconata al conto in banca, ma vabbe', è uno dei giorni più importanti della vita di una coppia, c'è poco da fare i conti. Ad ogni modo, la giornata era a dir poco magnifica, il volo filò liscio e in meno di tre ore eravamo in terra d'Albione.

 

L’arrivo a Londra

 

Chi abbia voglia di visitare la capitale del Regno Unito, e lo voglia fare con calma, abbia riguardo di ritagliarsi quantomeno una settimana. Perché Londra è veramente grande e sebbene la metro funzioni a meraviglia, le cose da visitare sono tante e spesso dislocate in luoghi alquanto distanti tra loro.

 

A proposito di metro: forti di un consiglio di un amico, abbiamo comprato una London Pass, ovvero una carta che permette lo spostamento su tutti i mezzi londinesi, l'ingresso in tutte delle attrazioni della città e il vantaggio di una “coda veloce” in molte di esse. Praticamente, con circa 149 sterline (circa 183 euro) abbiamo viaggiato per tutta la settimana e visto tutte le attrazioni. A conti fatti se il risparmio è stato minimo, la comodità è stata tanta.